Lettere da Brescia

Google Anzeigen

Biografien & Erinnerungen


LETTERE DA BRESCIA

Un romanzo insolito. Intenso, ma soprattutto epistolare, fatto di lettere che si rincorrono, scritte e abbellite da disegni schizzati con una stilografica, di getto, come i grandi viaggiatori d’un tempo.. Lettere in un mondo che ormai non scrive più, che twitta e sforna milioni di sms sgrammaticati e zeppi di faccine colorate, un mondo che di fatto comunica molto, ma che in fondo si affanna per non dirsi alcunché di importante. “Lettere da Brescia“ è un romanzo da gustare lentamente, frase per frase, come un distillato di cultura e sentimenti senza tempo. Lui e lei si sono persi, ma lui all’improvviso prende carta e penna e scrive alla sua innamorata, all’ultimo indirizzo conosciuto. Apre completamente il suo cuore. Spera così facendo di riannodare un legame d’amore, confidando solo nella forza della bellezza, di parole colme di voglia di vivere, di una comune e travolgente passione per l’arte e l’armonia, quell’armonia che, sotto sotto, è l’energia che muove il mondo. Per il protagonista del romanzo la scrittura è dolore, ma anche intima redenzione, un testamento spirituale dalla forza irresistibile. Per amore, lettera dopo lettera, come un novello Werther, lui non avverte più né la fatica di vivere né il peso degli anni, ritorna ragazzino e, come un eroe romantico, forza la mano alla sorte. Tenta il tutto per tutto. Lei gli risponderà? Questo progetto di seduzione a distanza funzionerà o no? Il lettore è piano piano avviluppato e stretto in una ragnatela di percorsi d’arte e d’amore, anticipati e sognati in modo sorprendente per lettera nella speranza che si avverino, in modo da poterli ripercorrere e rivivere in due. Il finale, perché il carteggio avrà una imprevista conclusione, sarà sorprendente. Degno dell’incipit. Buona lettura!


Mehr auf Amazon:

Lettere da Brescia

Facebook Like

Leave a Comment

Deine E-Mail-Adresse wird nicht veröffentlicht.